Archivi categoria: Blog

Giochi casinò online: la storia dei giochi di maggiore successo nel mondo

La storia dei giochi d’azzardo è davvero antichissima.

Diversamente da quello che possiamo immaginare, questi giochi affondano le loro origini nei tempi più remoti. Addirittura inizialmente si utilizzavano i dadi, scommettendo sul numero che sarebbe uscito.

Un gioco semplice e apparentemente banale che, però, ha gettato le basi di quelli che oggi sono da considerare i giochi più amati da giovani e meno giovani: i giochi casinò online.

Giocatore d’azzardo può essere chiunque grazie alla facilità con cui è possibile prendere parte al gioco.

Oggi, la rete il gioco d’azzardo è molto vasta e policroma.

Esistono casinò virtuali, comunità di giocatori, siti con le recensioni di questi ultimi, forum di discussione dedicati ad appassionati scommettitori. Continua a leggere

I rischi dell’edentulia

L’edentulia colpisce le persone sopra i 65 anni di età, anche se si può verificare in età più precoci: si tratta della perdita dei denti.

Esiste l’’edentulia parziale, ovvero, una perdita limitata e circoscritta dei denti, l’edentulia totale, una perdita dei denti completa ed inarrestabile.

L’assenza dei denti è una grave condizione che porta non solo a conseguenze estetiche, ma anche posturali e persino psicologiche.

I rischi dell’edentulismo

La perdita dei denti crea una serie di complicazioni che non si possono assolutamente sottovalutare ed occorre intervenire in maniera tempestiva, ricordano. La problematica principale riguarda le modifiche delle base ossee e dei tessuti molli.

E’ interessante lo studio del Professor Herkenson su circa 50 mandibole di persone tra 46 e 92 anni a seguito della perdita di denti, che dimostrò come la mineralizzazione diminuiva in rapporto all’età e lo stesso processo si riscontrava anche sul mascellare. La conclusione porta ad un ruolo fondamentale della mandibola.

Un sintomo da non sottovalutare, specifica il miglior studio dentistico di Venezia Mestre, D’Amelio, è il mal di testa, quando si presenta sottoforma di cefalea o emicrania. Anche la non corretta masticazione può portare alla perdita dei denti, e la cattiva triturazione del cibo può essere associata ad un problema legato alla digestione ed ai problemi gastrointestinali.

A subirne le conseguenze sarà tutto l’apparato stomatognatico:

  • fonazione;
  • deglutizione;
  • masticazione;
  • muscoli dediti al sorriso;
  • capacità di mordere;
  • capacità di sbadigliare.

Le cause dell’edentulismo

Sono tante le cause della caduta dei denti e per prima la carie.

La cattiva alimentazione fin dalla tenera età associata alla scarsa igiene orale, che trascurate, possono non conoscere rimedio.

Stando alle statistiche, la caduta dei denti, si può scatenere dopo i 30-40 anni, in circa il 35% delle persone.

Le cause possono essere adducibili non sono a fattori ambientali, ma anche al fumo ed ai farmaci assunti, nonchè alla quantità di placca batterica. Inoltre è il fattore genetico a provocare lo squilibrio immunitario che causa l’edentulia parziale o totale.

Come prevenire l’edentulismo

L’edentulismo comporta anche una percentuale d’invalidità civile per questo non deve essere assolutamente sottovalutato.

Il primo consiglio per evitare la perdita dei denti è quello di associare un’adeguata igiene orale ad un’alimentazione sana.

Altro consiglio è quello di abolire il fumo.

Bisogna anche sottoporsi a visite specialistiche di controllo, almeno una volta all’anno, mentre nei casi a rischio, i controlli andrebbero effettuati ogni 3-6 mesi, proprio per evitare di trovarsi senza denti.

Secondo le statistiche, ai soggetti pigri ed agli anziani, il consiglio è quello di utilizzare uno spazzolino elettrico. Questo perchè la pulizia è più specifica e rimuove la placca in maniera più efficace.

Edentulia: soluzioni

Oggi, grazie alle moderne tecnologie odontoiatriche, è possibile arrivare ad una risoluzione positiva del problema, anche se una prima soluzione è rappresentata dalla dentiera, che rappresenta una modalità piuttosto semplice per risolvere i problemi, non solo funzionali, ma anche estetici e fonetici del paziente.

Mentre l’alternativa migliore, è rappresentata dall’implantologia a carico immediato, che permette un re-impianto definitivo dei denti perduti.

Le persone che soffrono di problemi di edentulia parziale o che presentano ormai un edentulismo totale, devono rivolgersi all’odontoiatra od allo specialista implantologo, e riporre la massima fiducia nella strumentazione efficace e innovativa oggi a disposizione.

Irrigatori statici: diverse tipologie e caratteristiche

Gli irrigatori statici vengono comunemente chiamati «spray» , e sono caratterizzati dall’emissione di acqua formando una sorta di ventola (pensate ad uno spruzzino per doccia). Possono esservi installate differenti testine per determinare il raggio di tiro dell’acqua e, generalmente hanno bisogno tra 20 e 30 PSI di pressione dell’acqua per funzionare correttamente.

Possono essere di vario tipo, a seguito analizziamo le tre tipologie più comuni. Continua a leggere

Una scala a chiocciola impossibile da costruire

Sulle sponde dell’Elba, si trova il borgo medievale di Torgau, capoluogo del distretto di Nordsachsen, stato di Sachsen, Sassonia. La popolazione di questa piccola cittadina è di circa 20000 abitanti La grande città più vicina è Lipsia, a 50 km. La capitale del Bundesland, Dresda, è a poco più di 100 km e Berlino ne dista 160. La frontiera polacca è a circa 150 km.

Ora che ci siamo collocati geograficamente possiamo iniziare a parlare di alcune particolarità presenti in questa bella cittadina tedesca.

Il fatto più importante accaduto qui e conosciuto oggigiorno, almeno tra gli esperti del tema, è che il 25 aprile del 1945, alla fine della seconda guerra mondiale, le truppe statunitensi e le sovietiche si incontrarono a pochi kilometri da questa città, sulle sponde del fiume, per la prima volta durante la guerra. Continua a leggere

Espositori da banco in cartone: funzione e caratteristiche

Espositori da banco in cartoneGli espositori da banco in genere e gli espositori da banco in cartone, servono per mostrare il prodotto.
Sono la veste perfetta, la cornice perfetta per far risaltare al meglio il prodotto, esaltandone tutte le caratteristiche e le qualità.
Gli espositori da banco presentano diverse caratteristiche, ad esempio sono robusti, facili da montare, divertenti, moderni, originali, e sono anche riciclabili ma soprattutto sono personalizzabili secondo le diverse esigenze.
Gli  espositori da banco non si adattano solo all’esposizione dei prodotti ma anche depliant e materiale pubblicitario di vario genere. Possono essere stampati in quadricromia direttamente sul cartone, forniti nella quantità che desidera il cliente.
Lo scopo degli espositori da banco è quello di migliorare la comunicazione  e l’esposizione dei prodotti e dei materiali informativi sul punto vendita.
Oggi per dare una maggiore qualità si utilizza anche il cartone rivestito o plastificato per dare più qualità di stampa e più resistenza nel tempo. Vengono realizzati con uno o più ripiani, possono essere stampati integralmente o solo nel crowner pubblicitario, realizzati anche in cartone microonda rivestito, con la scelta del numero e della tipologia dei ganci configurabili a piacere.  Si possono scegliere anche gli espositori componibili, oppure rivestiti in vinile, oppure i modelli a vaschetta che presentano uno schienale pubblicitario e una vaschetta portaprodotti abbinata anche ad una tasca portadepliant.
Gli espositori da banco di piccole dimensioni, servono per esporre in maniera efficace tutto ciò che deve sempre risultare a portata di mano per i clienti. Una delle caratteristiche è che questi espositori devono sempre tenere in considerazione tutti i valori imprescindibili inclusi  gli aspetti tecnici ed estetici che ogni nuovo progetto richiede.

Espositori da banco in plexiglas

Gli espositori da banco in plexiglas si possono personalizzare per qualsiasi tipologia di prodotti e  possono essere realizzati in varie forme e dimensioni. Sono fondamentali per la promozione e vendita di prodotti all’interno del punto vendita. Sono realizzati utilizzando plexiglas di vari colori e spessori. Possono essere promozionali per singoli articoli oppure destinati alla vendita di più confezioni. Inoltre si prestano per ogni settore merceologico: moda, oreficeria, ottica, food, tecnologia, servizi, ecc. Si tratta di strutture versatili e di indiscutibile attrazione, che vengono posizionati in punti strategici di forte passaggio di pubblico.
A renderli ancora più attraenti sono i colori, quindi la grafica, le immagini e gli slogan. Per questo rappresentano un valido strumento di comunicazione. Quando catturare l’attenzione del cliente diventa un’esigenza strategica per il successo dell’iniziativa, gli espositori da banco sono un ausilio molto efficace nel destare interesse e stimolare la ricerca di informazioni per l’acquisto.

Espositori da banco online

Gli espositori da banco si possono anche creare con la grafica online, configurando e personalizzando attraverso le proprie grafiche in grado di attirare l’attenzione dei clienti.
Gli e-commerce online permettono a tutti gli utenti di individuare l’espositore da banco più adatto alle proprie esigenze, creare il proprio preventivo personalizzato e completare l’ acquisto direttamente online.

Al servizio del cliente qualità e professionalità per la stampa online di espositori da banco.

Cos’è l’Ortodonzia?

dentosofiaL’Ortodonzia corrisponde alla branca dell’odontoiatria in grado di  correggere la posizione errata di denti e delle mandibole. I denti storti sono molto pericolosi e vanno tenuti sotto controllo perchè oltre ad essere difficili da tenere puliti quando non aderiscono correttamente fra di loro, sono anche a rischio di carie e di malattie parodontali. Oltre a tutto ciò, causano anche stress ai muscoli della masticazione, provocano mal di testa, disturbi all’articolazione temporomandibolare (ATM), dolore al collo, alla schiena e alle spalle. I denti storti e non posizionati correttamente sono anche poco piacevoli dal punto di vista estetico.

Grazie all’Ortodonzia naturale, è possibile avere una bocca più sana, un aspetto più gradevole e denti più duraturi.

Chi ha bisogno dell’ortodonzia?

Il dentista è l’unico che può sapere con certezza chi ha bisogno dell’ortodonzia, ma in linea generale possiamo dire che serve un intervento ortodontico nei casi di:

  • Sovrapposizione del morso, (“denti sporgenti”) – i denti superiori frontali chesporgono troppo rispetto ai denti inferiori;
  • Sporgenza denti Inferiori – i denti inferiori sporgono troppo o quelli superiori sono troppo rientranti;
  • Morso incrociato – i denti superiori non combaciano con i denti inferiori nella chiusura
  • Morso aperto – spazio tra la superficie masticatoria e i denti superiori e/o laterali nella chiusura dei denti posteriori;
  • Linea mediana spostata – il centro dei denti superiori frontali non è in linea con quello dei denti frontali inferiori;
  • Spazi tra denti – spazi tra i denti come risultato di uno o più denti mancanti o di denti troppo piccoli rispetto allo spazio disponibile;
  • Affollamento – presenza di troppi denti nella cresta dentaria.

Quanti tipi di apparecchi esistono per i trattamenti ortodontici?

Ci sono apparecchi fissi e apparecchi mobili, efficaci per per lo spostamento dei denti, per riqualificare i muscoli e stimolare la crescita delle mandibole. Questi apparecchi vengono fissati con una leggera pressione sui denti e sulle mascelle.

Qual è la differenza tra “dentista” e “ortodontista”?

L’Ortodonzia è una specializzazione che compete ad alcuni dentisti. Per diventare ortodontista occorre seguire un percorso formativo di 3 anni dopo la laurea presso le scuole di Ortodonzia, per assicurarsi la massima competenza in tema di problemi di allineamento dentale e malocclusioni, prodotte da anomalie della posizione e dello sviluppo dei denti (disallineamento dentale) e da alterazioni costituzionali delle ossa mascellari e mandibolari.

Uno specialista in ortodonzia si occupa della diagnosi, della prevenzione e del trattamento delle irregolarità dentali e facciali. Per diventare specialista in ortodonzia, dopo la scuola secondaria superiore è necessario frequentare per 5 anni il corso di laurea specialistica in Odontoiatria e protesi dentaria presso la facoltà di Medicina e Chirurgia e successivamente per 3 anni la scuola di Specializzazione in Ortognatodonzia in una delle 19 Scuole Italiane.

Attraverso questa preparazione lo specialista acquisisce tutte le capacità necessarie per muovere i denti e guidare lo sviluppo cranio-facciale.

Esiste anche l’ortodonzia pediatrica?
Si, certamente, rivolta ai bambini, con particolare attenzione alla prevenzione delle lesioni cariose ed alla ricerca della collaborazione dei piccoli pazienti, che si traduce nella accettazione da parte dei bimbi di sottoporsi di buon grado alle eventuali terapie necessarie.

legge 626-94

Un risparmio sui costi da malattie: il 40% delle allergie deriva da virus che si trovano nelle polveri

MILANO Quando un ambiente di lavoro è pulito e sicuro, gli operatori lavorano meglio, producono di più e raggiungono un livello di qualità della vita decisamente più alto. Un ambiente di lavoro ben pulito è un vantaggio per tutti che si ottiene solo grazie all’efficienza, la puntualità e la gentilezza di un’impresa dedita alla soddisfazione dei propri clienti. Il problema della pulizia è, da sempre, un problema di tutti i giorni, per le abitazioni in cui viviamo ma, soprattutto per gli uffici o le aziende dove passiamo gran parte della nostra giornata ed è proprio nei luoghi dì lavoro che diventa sempre più difficile mantenere l’assoluta pulizia in grado di assicurare quelle «condizioni igieniche adeguate» sancite dalla legge 626/94 (sicurezza sul posto di lavoro).

Continua a leggere